lunedì 27 febbraio 2012

I provenzali: Shampoo semi di Lino e balsamo al karitè.

Buongiorno followers! 
Torno a rompervi con una recensione :) Mi piacerebbe aggiornare spesso il blog con le mie impressioni su tutti i prodotti che testo ma sono veramente troppi quindi ho deciso che almeno due volte a settimana se riesco vi aggiorno con nuove recensioni di prodotti che provo da una vita.
Allora prima premessa: per un anno circa mi sono tinta i capelli e ora che ho smesso (a dicembre) i miei capelli non hanno più un perchè, un come e un quando! :(
Usavo tinte con ossigeno e ammoniaca, sì lo so non si fa, ma il colore mi piaceva e non volevo rinuciarci! Mi tingevo i capelli color castano mogano, avendo una base castana non eccessivamente scura, ma con riflessi ramati di mio. Bene, una volta che il colore, a forza di farlo, ha assunto un colore pressocchè orribile, ho deciso di darci un taglio.
Ho tinto tutto con un cioccolato scuro e ho coperto il rosso e diciamo che il colore se ne è quasi andato via tutto, qualche ciocca ancora resiste, ma non è tanto visibile quindi evito di aggiungere tinte sopra.
DUNQUE, il motivo per cui ho acquistato questi prodotti è perchè SPERAVO, mi rinsavissero un pochino i capelli stressati, ma invece non hanno fatto un tubo. Passiamo ai dati tecnici per quanto riguarda lo: Shampoo Erboristico ai semi di lino. L'etichetta dice che è apposito per i capelli tinti e permanentati e grazie all'olio di lino, il grano, il pantenolo e il burro di karitè dovrebbero riuscire a rivitalizzare il capello spento e stressato. Io l'ho pagato 4,50 € e la confezione contiene 250 ml. Sono circa due settimane che lo uso e il risultato non mi soddisfa per nulla, anzi. Mi incolla i capelli, me li appesantisce, sembra che in testa abbia la paglia che usano gli idraulici per i tubi, quindi NON LO CONSIGLIO. Ho provato più volte ad usarlo, ma niente, non mi piace! Lo sto usando solo perchè l'ho pagato e non voglio buttare inutilmente i miei soldini. 
 
Per quanto riguarda il Balsamo al Karitè sono rimasta piacevolmente soddisfatta, anche se non batte la maschera che ho usato fino a poco tempo fa per anni della garnier al burro di karitè e avocado, che costa sì due € di più, ma i miei capelli con quella veramente rinascono dalle ceneri, sembrano appena usciti dal parrucchiere a quanto brillantezza! Comunque anche questa confezione l'ho pagata 4.50 € ma il contenuto è leggermente inferiore cioè di 200 ml. Ha un odore buonissimo, forse la consistenza è troppo liquido per essere un balsamo, ma quello è il male minore. Ammorbidisce i capelli grazie agli estratti di Karitè, ma non eccessivamente, quindi non lo ricomprerei.
Se avete pensato di comprarli, lo shampoo ve lo sconsiglio vivamente, mentre se non avete problemi di capello secco e volete giusto nutrirlo con metodi non aggressivi il balsamo ve lo consiglio ^_^
Spero di esservi stata utile, baciiiiiiiii <3

3 commenti:

  1. vero io ho provato lo shampoo e non è un granchè...
    il balsamo ai semi di lino è molto meglio :)
    questo al karitè non l'ho mai provato, ma ne terrò conto per il prossimo acquisto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me hanno detto invece che lo shampoo al burro di karitè è buono :) voglio provare anche la saponetta come finisco quella allo zolfo ^_^

      Elimina
  2. nooo io l'ho appena comprato quello shampoo...devo ancora provarlo =||
    se ti va passa a trovarmi

    RispondiElimina

Ciao lettore,
mi fanno piacere i commenti costruttivi, inerenti al post che stai commentando ma in primis educati.
Se lasci firme con link di rimando ad altri tuoi canali, ti invito a risparmiarti la fatica, perchè verranno tempestivamente cancellati. In questo blog non si lasciano messaggi di SPAM, passo sempre a trovare che viene a trovarmi.
Buona permanenza,
Ciulla.