martedì 30 luglio 2013

Impacco per capelli sfibrati, secchi super ristrutturante: homemade ed ecobio. Consigli per gli acquisti su AromaZone.

Buongiorno,
non parlerò di quello che è successo, perchè diciamo che ho pensato già da sola a buttarmi giù e a deprimermi!
ANYWAY da oggi si torna belle cariche, comincerò a rispondere a tutti i commenti arretrati sul blog: prima eravate di meno e riuscivo a gestire meglio la cosa, ora basta saltare due post e mi ritrovo mille mila commenti senza risposta!
Posso solo che dirvi GRAZIE, perchè nonostante tutto mi seguite ancora a distanza di due anni e mi sopportate. Non ho proprio un bel carattere, ma voi riuscite a leggere oltre le righe.
Dopo questa intro da due cuori e una capanna arriviamo al punto: oggi voglio mostrare come da un anno e passa a questa parte curo i miei capelli.
Non ho mai avuto grandi problemi: se non quello di cute che si ingrassa dopo due giorni dallo shampoo. 5 anni fa, ho avuto la brillante idea, di cominciare a tingermi i capelli castano mogano. Colore che tutt'oggi amo, ma ahimè ha massacrato i miei capelli.
Tutto aggravato dal fatto che le tinte me le facevo da sola, pure una volta al mese per due anni di fila: tirate voi le somme.
Prima avevo dei capelli medio-lunghi ma una volta smessa la tinta ho dovuto darci un taglio: carrè che andava tanto di moda, nel periodo in cui se l'era fatto la Blasi per capirci.
Sono passati  due anni e i miei capelli dopo piccoli accorgimenti, cambio routine e tanta attenzione sono rinati più belli e sani di prima.
Grazie ad uno dei tanti gruppi che frequento su Facebook, ho scoperto il sito di Aroma Zone un annetto fa, così spinta dalle parole di alcune amiche ho deciso di cominciare la mia AromaZoneStory (maledetto fu il giorno, per il mio portafoglio ovviamente). All'inizio (come tutt'ora) non è che ne capissi molto di roba ecobio nature, ma diciamo che con il tempo mi sono informata e ho capito i prodotti che aiutano i capelli e come utilizzarli al meglio per favorire la crescita e mantenimento del capello sano.
Quando mi sono trasferita in Francia per motivi di lavoro, per me è stata la svolta perchè nei giorni di riposo scappavo a Parigi e svaligiavo la boutique, tant'è che ancora mi pento di non aver fatto scorta annuale delle cose he più utilizzo.
Sto diventando prolissa, ma oggi (e se vede) ho voglia di scrivere, se vi sto annoiando mi dispiace ma per una volta sorbitemi prolissa come sono (ohyeah, aggiungerei).
Gli ingredienti per questo impacco super nutriente e ristrutturante per capelli che stanno annaspando nel nulla cosmico, sono:
  1. un cucchiaino di Olio di Argan Puro,
  2. due cucchiaini di Provitamina B5 o Pantenolo,
  3. due cucchiaini di olio di Macadamia,
  4. un cucchiaino scarso di Cocosilicone,
  5. due cucchiani di olio di Albicocca,
  6. un cucchiaino di olio di Cocco, ne metto meno perchè è bello corposo,
  7. un cucchiano scarso di Honeyquat.
Tutti gli ingredienti (se non l'Olio di Argan) li ho acquistati sul sito di AromaZone che sebbene sia tutto in francese, è molto comodo.
Il Pantenolo (il sito è off-line per manutenzione, quindi per puro culo ho trovato il loro catalogo) o provitamina B5, lo trovate sotto la voce di "Actifs Cosmétiques". Questa sostanza è indicata sia per la pelle che per i capelli, infatti utilizzata con la giusta frequenza (ve lo dice una che è alla quarta boccetta che ricompra) e miscelata con altri ingredienti aiuta a riparare il capello, renderlo brillante ma soprattutto fortificarlo e facile da gestire. Ha una consistenza MOLTO appiccicosa, quasi come un gel molto denso. Io personalmente quando non ho tempo di fare questo impacco: inumidisco i caelli 20 minuti prima di lavarli (specialmente la cute) e ne metto qualche goccia massaggiando poi il cuoio capelluto per riattivare la microcircolazione. Non potrei mai stare senza, soprattutto nel periodo che va dall'autunno alla primavera dove perdo tantissimi capelli.
Honeyquat, nome bizzarro ma da come potrete intuire è un derivato del miele. Ha un colore molto simile al miele, ma l'odore diciamo che non mi fa impazzire, anzi. C'è da dire che una volta miscelato o comunque lavato sparisce del tutto, si tratta di resistere quella mezz'oretta per farlo agire. Come per il pantenolo, è un altro alleato dal quale non mi separerei mai. Aiuta a nutrire in profondità il capello, rendendolo lucidissimo e anche a renderlo più compatto e quindi migliorare la texture della chioma. AromaZone consiglia di utilizzarlo anche senza risciaquo, ma a mio avviso non è proprio indicato: sia per l'odore che per la consistenza molto simile a quella del miele.
L'olio di Macadamia per me è stata la scoperta del secolo, giuro quando dico di non voler più vivere senza. Lui è un tutto fare, infatti lui da solo può: ristrutturare, nutrire, proteggere e ammorbidire la pelle e i capelli. E' molto indicato per le pelli sensibili e se come me amate le nocciole o il loro odore non vi resta che comprarlo.
L'olio di Albicocca l'ho preso così per curiosità: ha un effetto anti-age sulla pelle e io personalmente lo utilizzo sia sulle punte dei capelli sia messo sulle labbra a mò di burro di cacao la notte. La mattina mi sveglio con due labbra super vellutate e senza pieghette.
Olio di cocco, chi non ne ha sentito parlare? Penso nessuna! E' l'olio perfetto, insieme a quello di Argan per aiutare a nutrire e proteggere i nostri capelli. Dona vigore, è emolliente e ammorbidisce tutta la nostra chioma. E' proprio una botta de vita portame via per i nostri capelli.
Dopo avervi ammorbate per 20 minuti, ora vi dico come e quanto utilizzo questi ingredienti tra di loro.
Metto le dosi che vi ho indicato sopra in una ciotolina di plastica e mescolo per bene, cercando di emulsionare tutti i componenti tra di loro.
Inumidisco i capelli per bene e poi schiaffo il tutto sui miei capelli, insistendo molto sulle lunghezze. Badate bene che i capelli devono essere umidi, quasi bagnati perchè altrimenti otterrete l'effetto contrario: ovvero gli oli se messi su pelle/capelli asciutti non agiranno e in alcuni casi potrebbero seccare o sfibrare i capelli.
Per evitare che i capelli si asciughino (visto il caldo infernale) impellicolatevi bene e aspettate una mezz'oretta se proprio andate di fretta.
Ci sono volte che io lo tengo su anche 2/3 ore per far penetrare bene tutte le sostanze nutrienti.

Bene, se avete domande chiedete pure!
I costi ora non me li ricordo, ma se andate sul sito trovate tutto scritto dettagliatamente! Intanto vi invito a vedere il nostro nuovo video:

Giulia

6 commenti:

  1. wow! questo post me lo salvo tra i preferiti così quando posso fare un'ordine da aroma zone compro tutto!nel frattempo sto usando l'olio di cocco, comprato da natura si come mi hai consigliato tu, è troppo buono e nutre benissimo i capelli^^ chissà che stavolta io riesca a farli crescere lunghi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeeeeeeee! <3
      Non velocizzano la crescita dei capelli, ma ri crescono sani e forti così non hai bisogno di tagliarli tanto speso ^_^ baaaci

      Elimina
    2. (account google in sciopero XD )ora che mi arriva lo stipendio faccio un'ordine da az,sperando di non andar fallita, e finalmente faccio questo impacco, voglio far crescere i capelli il più lungo possibile, grazie del post <3 :* Francesca Saladino

      Elimina
  2. ciulla ma devono essere bagnati o no??? XD perchè ad un certo punto dici "ovveo gli oli se messi su pelle/capelli bagnati non agiranno e in alcuni casi potrebbero seccare o sfibrare i capelli."
    scusa se te lo chiedo ma su questo punto non riesco mai a fare chiarezza!! se i capelli devono essere bagnati allora io con l'olio di cocco sbagliai! ecco perché diventavano secchissimi dopo!! >___>'''
    il pantelolo e honeyquat mi ispirano tantissimo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errore di defiance Elisa ^^'' Ora correggo! Vanno usati ESCLUSIVAMENTE SU CAPELLI BAGNATI. L'acqua funge da veicolante per gli oli, senza ottieni l'effetto contrario: ovvero che ti si seccano e sfibrano.
      Bagna bene i capelli (tanto se muore de caldo XD) e poi schiaffaci l'olio :D Provare per credere! :*

      Elimina
  3. Quanto amo gli olietti. Se solo riuscissi a capire come si ordina da Aroma Zone. Non l'ho mai capito e non ho mai capito a quanto ammontano le ss

    RispondiElimina

Ciao lettore,
mi fanno piacere i commenti costruttivi, inerenti al post che stai commentando ma in primis educati.
Se lasci firme con link di rimando ad altri tuoi canali, ti invito a risparmiarti la fatica, perchè verranno tempestivamente cancellati. In questo blog non si lasciano messaggi di SPAM, passo sempre a trovare che viene a trovarmi.
Buona permanenza,
Ciulla.